giovedì 28 febbraio 2013

Cipolle alla birra

In questi giorni avevo la febbre e un po’ di influenza, mi sono ripresa anche grazie a tisane e centrifugati ma … non potevo fare a meno di mangiare qualcosa di solido. E poi le cipolle fanno bene! Ahahaha! Così arrivo in extremis a partecipare a Salutiamoci di questo mese, sulle cipolle, cipollotti, porro e scalogno ospitato da La cuoca pasticciona.
Ingredienti per 2 persone
- 500g di cipolle borettane
- 200ml di birra vegan
- 3 o 4 pomodori secchi
- una manciata di olive nere
- una manciata di capperi
- 1C di aceto balsamico
- 1C di malto d’orzo (opzionale)
- olio evo
- una manciata di semi di zucca

Pulite per bene le cipolle e mettetele in padella insieme ai pomodori secchi, aggiungete la birra e cucinate a fuoco medio per circa un quarto d’ora. Lasciate che la birra evapori, se finisce prima o aggiungete ancora un po’ di birra oppure acqua.
A fine cottura aggiungete gli altri ingredienti, il malto serve per stemperare un po’ l’amaro ma se vi piace non serve. Fate andare giusto un paio di minuti per amalgamare tutto poi un goccio d’olio evo e impiattate.

Tostate leggermente dei semi di zucca e metteteli sopra, gustate caldo!

Questa ricetta non è un classico pasquale ma è un’idea per un contorno da preparare per il pranzo di Pasqua, no? Aspetto le vostre ricette pasquali per la raccolta Buona Pasqua Vegan! ^_^

Colomba di Nello - Buona Pasqua Vegan

Ecco un’altra ricetta per la raccolta di Pasqua. Sono strafelice di ospitare nel mio blog un capolavoro di Nello, l’artista che con il cibo (Vegan) compone dei quadri stupendi!
Grazie mille Nello!

Ingredienti:
spinaci
riso
carote
prezzemolo

Procedimento:
Con gli spinaci cotti ho fatto i contorni e la pupilla nell’occhio. Con il riso cotto ho colorato il corpo della colomba. Con le carote cotte e frullate ho colorato il becco e la zampetta. Con un pezzo del gambo di prezzemolo, invece, ho fatto l’uliVo.


E tu? Vuoi contribuire con una ricetta pasquale alla raccolta Buona Pasqua Vegan? La aspettiamo! ^_^

mercoledì 27 febbraio 2013

Pinza di Tamara - Buona Pasqua Vegan

Ecco la prima ricetta per la nostra raccolta di ricette pasquali che arriva da Tamara! Grazie mille cara!

La pinza è un dolce tipico triestino, leggete la ricetta e provatela … è buonissima! E io la pinza di Tamara l’ho assaggiata! ^_*

Ingredienti
- 200 ml di latte di soia
- 150 ml di acqua
- 500 gr di farina
- 250 gr di manitoba
- 150 gr di burro di soia
- 4 cucchiai di zucchero
- 2 cucchiaini di sale
- vaniglia
- le bucce grattuggiate di un limone e di un’arancia
- pasta madre o 1/2 cubetto di lievito di birra

Preparate il polish con la pasta madre o con il lievito mescolando l’acqua, un cucchiaino di zucchero e metà farina e lasciate riposare almeno 12 ore.

Trascorso questo tempo impastate bene e a lungo tutti gli altri ingredienti, quindi coprite la pasta e lasciatela lievitare fino al mattino successivo.

Riprendete l’impasto e lavoratelo di nuovo per bene, ricopritelo e ponetelo in un posto caldo a lievitare per 3/4 ore. A questo punto la pasta sarà bella gonfia e morbida, sgonfiatela, rilavoratela e riponetela di nuovo al caldo fino alla sera.

Ultima fase: prendete la pasta, lavoratela brevemente formando la pinza e praticate tre tagli a croce con le forbici, lasciandola lievitare di nuovo per un paio d’ore.

Preriscaldate il forno al massimo a 125°/130° e, prima di infornarla, spennellate la superficie con un po’ di latte vegetale. Infornate la pinza e lasciatela cuocere per 30 minuti. Aumentate la temperatura a 150° e mantenetela per altri 15/20 minuti. Infine aumentate ancora a 175° e terminate di cuocere la pinza per altri 10/15 minuti.

Sfornatela e fatela raffreddare su una gratella.


E tu? Vuoi contribuire con una ricetta pasquale alla raccolta Buona Pasqua Vegan? La aspettiamo! ^_^

martedì 26 febbraio 2013

Buona Pasqua Vegan – Ricette per un menù vegetale

Siamo ormai entrati in Quaresima da diversi giorni, tra poco più di un mese sarà Pasqua, due giorni di festa per stare insieme ai propri amici e ai propri cari, passare delle ore spensierate e gioiose ed abbuffarsi di leccornie (e magari ubriacarsi anche un po’ ^_* ).

Sono diverse le prelibatezze tipiche di questa due giorni di festa, sia che si tratti di sedersi a tavola sia che si tratti di una gita fuori porta, vogliamo evitare di mettere tra i denti dei cuccioli (e anche i non cuccioli) e dimostrare che possiamo mangiare bene, con gusto, piatti elaborati o semplici, piatti della tradizione o innovativi, anche senza crudeltà. Ci state? Forniamo un bel menù per dimostrare che si può cambiare?

Se anche voi volete partecipare ecco come fare:
  • avete tempo fino al 7 di aprile per mandare tutte le ricette che volete (abbiamo 40 giorni, la nostra Quaresima! ^_*);
  • le ricette devono essere tutte esclusivamente vegetali, ovvero devono escludere qualunque prodotto animale o di derivazione animale;
  • le ricette possono essere nuove o già pubblicate;
  • ogni ricetta deve essere corredata da tutte le indicazioni per realizzarla e da almeno una foto del piatto finito;
  • nel post della ricetta va esposto il banner con il collegamento a questa pagina e, se vi va, mettete il banner anche nella homepage del blog;
  • per partecipare è sufficiente lasciare un commento a questo post con il link della vostra ricetta;
  • se non possedete un blog potete partecipare comunque inviandomi una mail con la ricetta e la/le foto al mio indirizzo mail ale_agosto@yahoo.it;
  • se ci sono più foto ditemi quale volete vedere pubblicata sulla pagina FB!

BANNER

In questo post aggiungerò le vostre ricette suddivise per antipasti, primi, secondi, contorni, panini da pic-nic, dolci. Metterò le ricette sulla pagina Facebook di Golosità Vegane così tutti potranno leggerle e prepararle per Pasqua. Alla scadenza preparerò un PDF con la raccolta di tutte le ricette inviate.

Ecco, spero di avervi detto tutto, quindi pronti? Si parte! E diffondete il più possibile! ^_^


PS: non ci sono premi in palio, ma si contribuisce a dare delle idee più consapevoli e non crudeli per il menù pasquale.

PS2: la foto in alto è tratta dal sito AgireOra dalla pagina Iniziativa Buona Pasqua 2013, se vi va di contribuire, andate al blog e leggete come fare.


Antipasti
Cestini allegri di Claudia (arrivata via mail)
Centrifuga verde la trovi qui sul mio blog
Ciambella rustica di ceci di Cami (Una V nel Piatto)
Labne all’erba cipollina di Cesca (La tana del riccio)
Cheesecake agli spinaci lo trovi qui sul mio blog
Asparagi vestiti a festa li trovi qui sul mio blog
Raviolini salati ai piselli di Elena (Nadirblog & Sister)
Vegetables' salted strudel di Eightdaysweek
Liptauer veg* di Tamara (Le ricette di Tamara)


Primi
Risotto zucca e asparagi selvatici di Sara (arrivata via mail)
Crema di patate e funghi di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Risotto violet di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Riso & puntarelle di Felicia (Le delizie di Feli)
Gnocchetti con salsa di noci vegan di Claudia (Briciole di Clo)
Tagliatelle al cacao con salsa di zucca di Felicia (Le delizie di Feli)
Frittattine di pasta vegetali e germogli fatti in casa di Letissia (Ricette al verde)
Ravioli della pace (e menu di Pasqua ecozoico) di MaVi (Cucina Ecozoica)
Pasta al ragù di lenticchie di Lucrezia (Peanut in cookingland)
Ravioli spinaci e vecotta di Jessica (Ricettine Vegane)
Lasagne con Ragù Vegetale di Dany Da (Profumo di Zenzero e Cannella)
Cavolo!!! Che lasagne di Felicia (Le delizie di Feli)
Nido di asparagi lo trovi qui sul mio blog
Risotto di zucca di Alessandra (Alessandra in cucina)
Tortelli di Pasqua di Sara (Straight Edge Fam)
Lasagna al radicchio II versione di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Risotto al radicchio di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Risotto funghi-miso di Moira (Le gioie di Moira)
Tortino di quinoa con crema di spinaci, fave e semi di lino di Giulia (Una vegetariana in cucina)
Raviolini alle erbe aromatiche di Katy (giroVegando in cucina)
Primavera nel piatto! di Maria Teresa (Mangio sano....mangio Vegano (e mi diverto))


Secondi
Polpette di tempeh di Alessandra (Alessandra in cucina)
Polpettine di Polenta mediterranee di Cami (Una V nel piatto)
Pepite di Tofu di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Seitan in salsa di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Polpettine di lenticchie di Cami (Una V nel Piatto)
P come Polpetta: polpettine di patate,porri e piselli di Lucrezia (Peanut in cookingland)
Bocconcini di seitan impanati e crema allo yogurt di Romina (Sugar Less)
Torta salata integrale di Alessandra (Alessandra in cucina)
Pasticcio in crosta Poverovegano di Arianna (Povero Vegano)
Scaloppine di seitan ai funghi di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Arrosto di ceci e verdure in crosta di porri di Cì (Il mondo di Cì)
Seitan caramel(l)ato su letto di zucca di Cesca (La tana del riccio)
Seitan "tonnato" di SimoncinaVeg (Fabulous life of a Vegan)
Spezzatino con funghi e olive di Moira (Le gioie di Moira)
Cotolette felici e panate di Maria Teresa (Mangio sano....mangio Vegano (e mi diverto))


Contorni
Cipolle alla birra le trovi qui sul mio blog
Insalata di puntarelle e ceci di Carla (La Cucina della Capra)
Carciofi ripieni di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Funghi ripieni di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Zucca panata di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Patate aromatiche di Arianna (Povero Vegano)
Crumble verde con broccoli, peperoni, tofu e olive di Lucrezia (Peanut in cookingland)


Panini da pic-nic e torte salate
Colombine di Pace di Cami (Una V nel Piatto)
Panino wurstel, crauti e spinaci lo trovi qui sul mio blog
Focaccia allo zafferano e porri di Cami (Una V nel Piatto)
Torta salata Broccoli e patate di Cami (Una V nel Piatto)
Chickpea Flan - Sformato di Ceci di Franco (My Sugar is RAW)
Pizza di Pasqua di Romina (SugarLess)
Crostata salata con zucchine e porri di Luckynori (Luckynori cuoca vegana)
Panini ai Carciofi di RomyVeg (La mia cucina veg)
Panino tofu affumicato e crauti lo trovi qui sul mio blog
Torta quasi-pasqualina di rosole di Daria (Gocce D'aria)
Strudel tofu e radicchio rosso lo trovi qui sul mio blog
Torta Pasqualina lo trovi qui sul mio blog
Pizza di Pasqua vegan - con nonformaggio no-muh di Stefy (Stefy Cunsy in your Kitchen)


Dolci
Pinza di Tamara (arrivata via mail)
Happy Bunny di Felicia (Le delizie di Feli)
Torta di mango di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Dolci coppette alla fragola di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Vegan Pastierine gluten-free di Felicia (Le delizie di Feli)
Sacher veg di Antonia (arrivata via facebook)
Torta glassata di primavera (a lievitazione naturale) di Daria (Gocce D'aria)
Budino al cacao lo trovi qui sul mio blog
Presnitz lo trovi qui sul mio blog
Torta pere e cioccolato di Arianna (Povero Vegano)
Torta profumata alle mele di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
La Veg-Colomba con pasta madre di Felicia (Le delizie di Feli)
Ciambellone cacao e mandorle di Tania Fatima (Sbirciando in una cucina veg)
Budini di Pasqua di Dany Da (Profumo di Zenzero e Cannella)
Vola Colomba Vegan di Cesca (Briciole di CescaQB)
Tarte au thé matcha et pommes au coulis de caramel mou salé di Patapata (Pasticci Patapata)
Crostata di carote di Cristina (Germogli di soia)
Tortini al cioccolato con cuore tenero di Luckynori (Luckynori cuoca vegana)
Le camille di Maura e Mauro (Cucina vegan spiegata al mio cane)
La colomba a lievitazione naturale vegan e senza zucchero di Lo (Galline 2ndlife)
Crema di miglio e lamponi di Francy (I paciocchi di Francy)
Budino al latte di nocciola e mandorla con salsa al caffè nocciolato di Cesca (La tana del riccio)
Dampfnudeln (gnocchi al vapore) con Pasta Madre di Felicia (Le delizie di Feli)
Titola triestina lo trovi qui sul mio blog
Colomba cocco-ciocco di Cesca (La tana del riccio)
Frullato di datteri lo trovi qui sul mio blog
Torta Riccio di Marta (New Horizons)
Focaccia di Pasqua ripiena di Laura (Cucina dell'anima)
Cupcakes alla vaniglia di Katy (giroVegando in cucina)
Pasqua e le uova di cioccolato lo trovi qui sul mio blog
Torta vegan agli agrumi e cioccolata in pentola fornetto di Stefania (Nuvole di farina)
Colomba di Tamara (arrivata via mail)
Cioccolatini ripieni di Cactus Opunzia lo trovi qui sul mio blog
Cupcake finto uovo lo trovi qui sul mio blog


Ricetta decorativa di Nello: Colomba (arrivata via mail)


Menù completo proposto da Annalisa (Passato tra le mani) (lo trovate già pronto in PDF)
- Aperitivo Resistente
- Bicchieri al cucchiaino
- Passaggio in zattere
- Cocottine di primavera
- Leprotti panciuti
- Fondo a specchio per torte salate e affini
- Insalata di Pasqua
- Pastiera
- Crema al rosmarino
- Bevanda di semi oleaginosi
- Parmigiano Resistente
- Ricotta Resistente

Idee per una Pasqua Veg di Ravanello Curioso e Papalo y Papalotl
A questo link trovate tutte le ricette proposte dalle due sorelline:
- Cruditè di verdure di stagione, Crostini misti, Bottoncini al parmigiano veg o Focaccia mediterranea accompagnati da:
Tapenade di olive nere di Ravanello Curioso
Pesto di foglie di sedano di Ravanello Curioso
Salsina di yogurt, maggiorana e umeboshi di Ravanello Curioso
Pesto di pomodori secchi di Ravanello Curioso
Hummus di ceci di Ravanello Curioso
Patè di alghe di Ravanello Curioso
Formaggini erborinati di Ravanello Curioso
- Stuzzichini:
Tartine di rosse coccinelle di Ravanello Curioso
Nidi croccanti in festa di Ravanello Curioso
Formaggio amoroso alle mandorle di Papalo y Papalotl
Tofumini sott’olio di Ravanello Curioso
- PRIMI PIATTI
Cupolotto affumicato di Ravanello Curioso
Gnocchi alla romana di Ravanello Curioso
Spatzle di lino ed erbette di Ravanello Curioso
Ravioli con verdure, mandorle e shiro miso di Ravanello Curioso
Riso thai con bocconcini glassati in salsa teryaki di Ravanello Curioso
Risotto alle zucchine croccanti e parmigiano veg di Papalo y Papalotl
Crema concentriche di cavolfiore e bieta di Papalo y Papalotl
Maccu di fave di Ravanello Curioso
Timballo di riso e puntarelle di Ravanello Curioso
- SECONDI E CONTORNI
Rotolini di zucchine marinate con caprino veg e pomodori secchi di Ravanello Curioso
Polpette crude dell’orto di Ravanello Curioso
Fagottini di kataiphi con tofu marinato all’arancia di Ravanello Curioso
Involtini di verza di Ravanello Curioso
A-Vitello A-tonnato di Ravanello Curioso
Torta verde di Sanremo di Ravanello Curioso
Seitan in saor di Ravanello Curioso
Tartare di cavolfiore al produmo di basilico di Ravanello Curioso
Patate Hasselback di Ravanello Curioso
- DOLCI
Pastiera di Ravanello Curioso
Sfere dolci di semolino di Ravanello Curioso
Cesar’s nocciocake di Ravanello Curioso
Baklava di Ravanello Curioso
Scrigno di formaggio dolce ai mirtilli d’inverno di Ravanello Curioso
Gelato alla nocciola di Ravanello Curioso
Praline alla frutta secca di Ravanello Curioso
Sbrisolata di Ravanello Curioso
Coppettine di crema ganache con frutta di stagione di Ravanello Curioso

Il menù di Pasqua 2013 di Elettra (La Cucina Vegana)
- Bellini
- Stuzzichini per l'aperitivo
- Crespelle gluten-free agli asparagi
- Cocottina ai porri con uovo vegano
- La mia pastiera vegana

Menù di Pasqua 2013 di Maura e Mauro (Cucina vegan spiegata al mio cane)
- Mandàla a tavola
- Torta di verdure della dispensa
- Orzotto agli asparagi
- Spaghetti carciofi e funghi
- Parmigiana di zucchini
- Cotolette di sedano rapa
- Barba di frate con citronette
- Cuor di purée
- Pinolata improvvisata
- Bianco mangiare al Pai Mu Tan

domenica 24 febbraio 2013

Golosità Vegane su Radio Capodistria – Puntata 6 – Cuori per San Valentino

video

Se non ce l’avete fatta ad ascoltarla in radio eccovi la quinta puntata di Golosità Vegane su Radio Capodistria.

Per festeggiare San Valentino con un dolce al cioccolato a forma di cuore ecco qui una ricetta semplice e gustosa. Qui si parla anche della banana come sostituto delle uova nei dolci. Una ricetta molto simile a questa da poco pubblicata è quella dei Cuori hot: cupcake e pops.

Come sempre vi chiedo di aiutarmi a crescere facendomi sapere che ne pensate … avete dei consigli? Cosa posso fare meglio? Grazie mille! ^_^


Vi ricordo ogni martedì alle 10.05 Golosità Vegane, collegatevi e poi mandatemi i vostri pareri!!! ^_^



Potete ascoltare Radio Capodistria nei seguenti modi:

Trasmissioni terrestri
Onde Medie  1170 Khz pari a metri 256,4
Modulazione di Frequenza: 97.7 – 103.1 – 103.6 Mhz Stereo RDS
Area servizio: Friuli Venezia Giulia, veneto, Istria, regione dell'alto e medio Adriatico. Durante le ore notturne grazie al fenomeno della propogazione delle onde herziane l'area del servizio si estende alle altre regioni del nord e centro Italia.

Satellite
Se possiedi un'antenna parabolica puntata sul satellite HOTBIRD il transponder è 12303 V sul pid audio 254 (trasmissioni in chiaro)
Area servizio : Europa

Web
Su internet puoi cliccare sulla nostra home page
clicca su »ascolta live«
sulla barra grigia clicca su "Nastavitve"
si apre Menù a discesa.
scegli "Nizka" e poi "Potrdite izbiro".


venerdì 22 febbraio 2013

Nodini ai semi di sesamo

Mi piace provare a dare forme nuove e particolari al pane (mi sto sbizzarrendo parecchio, prima o poi pubblico tutto) e quindi quando ho visto i nodini li ho voluti fare anch’io. Li ho fatti anche dolci, sono così carini! ^_^

Ingredienti
- 50g di licoli
- 100+250g di farina semi integrale
- 10ml di olio evo
- 20g di semi di sesamo
- 5g di sale

La ricetta è molto semplice e porta via poco tempo in preparazione (escludendo il tempo per la lievitazione). Preparate il poolish la sera mescolando al licoli 100ml di acqua e 100g di farina. Lasciate lievitare tutta la notte.

La mattina aggiungete all’impasto 100ml di acqua e 250g di farina, l’olio, il sale ed i semi di sesamo. Mescolate, poi usate le mani per maneggiare l’impasto fino a farne una palla, incidete a croce la superficie e lasciate lievitare in forno spento con la luce accesa fino al raddoppio.

Ora riprendete l’impasto, maneggiatelo per bene per sgonfiarlo, dividete in 6 parti da 100g circa, fate dei grissini ed annodateli. Metteteli su una teglia ricoperta da carta da forno e lasciate lievitare per qualche ora, fino a che li vedete pronti per essere cotti.

Infornate a forno già caldo a 170-180° per 15-20 minuti.


Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Barbara del mese di febbraio: l’uguaglianza.
Al punto 2.a della definizione tratta dal vocabolario on-line si parla di “La condizione per cui ogni individuo o collettività devono essere considerati alla stessa stregua di tutti gli altri, e cioè pari, uguali, soprattutto nei diritti politici, sociali ed economici […]” ed è su questo che voglio esprimere il mio parere.
Noi esseri umani non siamo uguali, nessun essere umano è uguale ad un altro. Eppure tutti abbiamo delle cose in comune, abbiamo gli stessi bisogni: di cibo, acqua, aria, di un posto sicuro dove stare, di sentirci parte di un gruppo, di essere considerati, amati, stimati, di veder riconosciuta la nostra esistenza, di sentirci importanti per qualcuno, di sapere che qualcuno ci ama e tiene a noi, di essere felici, di poter contribuire a fare del bene, di realizzarci, di stare bene e di non provare dolore. E poi abbiamo lo stesso diritto alla vita, al rispetto, ad una vita dignitosa.
Ma la definizione parla di individui o collettività. Ebbene anche gli animali rientrano in questa categoria. Anche loro non sono uguali uno all’altro, come noi. E anche loro hanno quegli stessi diritti che abbiamo noi e la maggior parte dei bisogni che ho elencato. Siamo tutti ospiti di questo mondo, tutti noi cerchiamo di integrarci al meglio e di esistere in equilibrio con tutto il resto che ci circonda. Ognuno è nato con lo stesso diritto a vivere che ha l’altro, perché invece ci comportiamo da despoti e pensiamo che sia in nostro potere decidere chi può vivere e chi morire? Perché una religione, un sesso, un colore della pelle, un orientamento sessuale o una razza animale fanno differenza? Abbiamo preso tutto al mondo e ai suoi abitanti, abbiamo così sete di controllo da decidere per tutti …

E per finire vi consiglio di fare un giro nel blog di Grazia che mette in palio la riedizione di un suo libro a chi le fa visita, partecipate! ^_^


martedì 19 febbraio 2013

Cupcake alla zucca

aglio, Antipasti, capperi, copertura cupcake, crema di tofu, cupcake, farina, latte di soia, lievitati, lievito, ricette vegan, senape, tofu, zucca,
Pochi giorni fa ho terminato un percorso di Public Speaking che ho tenuto per un gruppo di persone. Il giorno dell’ultimo incontro ho voluto chiudere portando un buffet vegan, preparato tutto da me, per salutarci e festeggiare. Da mangiare wurstel in sfoglia, mini pizzette con e senza veg-mozza, hummus con crostini di pane al latte di soia, una quiche, questi cupcake e i cuoricini di marmellata di ribes rossi.

Ingredienti per 24 cupacake
- 350g di zucca cotta al vapore
- 40ml di olio evo
- 150g di farina semi integrale
- 50g di fecola di patate o amido di mais
- 50g di farina di ceci
- 12g di lievito in polvere
- sale
- pepe
- aglio in polvere

Ingredienti per il frosting
- 300g di tofu
- 1C di senape
- sale
- pepe
- aglio in polvere
- capperi

Cucinate la zucca al vapore per 15 minuti. Frullatela e mescolatela a tutti gli altri ingredienti. Il latte di soia o vegetale va in quantità tale da rendere morbido e abbastanza liquido l’impasto.

Mettete il composto nei pirottini da cupcake ed infornate a forno già caldo a 180° per 15-18 minuti (verificate sempre la cottura con uno stecchino).

Intanto preparate il frosting: frullate tutti gli ingredienti mettendo tanto latte di soia o vegetale quanto serve per rendere la crema di tofu morbida e cremosa.

Quando i cupcake sono pronti fateli completamente raffreddare prima di ricoprirli con la crema di tofu che avrete messo dentro una sac a poche. Decorate con un cappero. ^_^
aglio, Antipasti, capperi, copertura cupcake, crema di tofu, cupcake, farina, latte di soia, lievitati, lievito, ricette vegan, senape, tofu, zucca,



domenica 17 febbraio 2013

Insalata di cavolfiore crudo

cavolfiore, cavolo bianco, Contorni, crudista, fuji, gomasio, insalata, limoni, mele, Piatti unici, pinoli, Raw Food, ricette vegan, zenzero,
Siamo abituati a mangiare certi alimenti solo cotti pur sapendo che le alte temperature eliminano molte delle loro proprietà nutritive. Tra questi c’è il cavolo bianco, che cotto è buono ma crudo è anche molto sano! ^_^
cavolfiore, cavolo bianco, Contorni, crudista, fuji, gomasio, insalata, limoni, mele, Piatti unici, pinoli, Raw Food, ricette vegan, zenzero,
Ottima per depurarsi dopo tutte le feste, dopo i tanti dolci di Carnevale e San Valentino, ricca di vitamine, minerali e proteine, questa insalata può essere mangiata anche come piatto unico, tanto è completa e saziante!

Ingredienti per 2 persone
- ½ cavolfiore bianco piccolo
- ½ mela fuji
- zenzero fresco
- una manciata di pinoli
- limone
- olio evo
cavolfiore, cavolo bianco, Contorni, crudista, fuji, gomasio, insalata, limoni, mele, Piatti unici, pinoli, Raw Food, ricette vegan, zenzero,
Pulite bene il cavolo e tagliatelo a fettine sottili, lavate bene la mela e, se bio, non toglietele la buccia, tagliatela a fettine sottili. Tagliate qualche fetta di zenzero fresco senza buccia, fatene delle lamelle sottili e piccole. Mettete tutto in una terrina insieme a dei pinoli leggermente tostati, condite con abbondante succo di limone, del gomasio o gomasio nero e dell’olio evo.
cavolfiore, cavolo bianco, Contorni, crudista, fuji, gomasio, insalata, limoni, mele, Piatti unici, pinoli, Raw Food, ricette vegan, zenzero,
La mela succosa e dolce si armonizza bene con gli altri sapori, se volete potete sostituire i pinoli con dei semi di girasole.

Queste dosi sono per un’insalata di contorno, se volete farne un pasto unico, basta raddoppiare le dosi. ^_^
cavolfiore, cavolo bianco, Contorni, crudista, fuji, gomasio, insalata, limoni, mele, Piatti unici, pinoli, Raw Food, ricette vegan, zenzero,

sabato 16 febbraio 2013

Golosità Vegane su Radio Capodistria – Puntata 5 – Fritole

video

Se non ce l’avete fatta ad ascoltarla in radio eccovi la quinta puntata di Golosità Vegane su Radio Capodistria.

In questa puntata parliamo di un’altra ricetta carnevalesca tipica delle nostre zone: le Fritole! Questi dolci fritti li ho già pubblicati l’anno passato, se vuoi vedere le foto e leggere la ricetta clicca qui.

Come sempre vi chiedo di aiutarmi a crescere facendomi sapere che ne pensate … avete dei consigli? Cosa posso fare meglio? Grazie mille! ^_^


Vi ricordo ogni martedì alle 10.05 Golosità Vegane, collegatevi e poi mandatemi i vostri pareri!!! ^_^



Potete ascoltare Radio Capodistria nei seguenti modi:

Trasmissioni terrestri
Onde Medie  1170 Khz pari a metri 256,4
Modulazione di Frequenza: 97.7 – 103.1 – 103.6 Mhz Stereo RDS
Area servizio: Friuli Venezia Giulia, veneto, Istria, regione dell'alto e medio Adriatico. Durante le ore notturne grazie al fenomeno della propogazione delle onde herziane l'area del servizio si estende alle altre regioni del nord e centro Italia.

Satellite
Se possiedi un'antenna parabolica puntata sul satellite HOTBIRD il transponder è 12303 V sul pid audio 254 (trasmissioni in chiaro)
Area servizio : Europa

Web
Su internet puoi cliccare sulla nostra home page
clicca su »ascolta live«
sulla barra grigia clicca su "Nastavitve"
si apre Menù a discesa.
scegli "Nizka" e poi "Potrdite izbiro".


mercoledì 13 febbraio 2013

Golosità Vegane su Radio Capodistria – Puntata 4 – Crostoli

video

Se non ce l’avete fatta ad ascoltarla in radio eccovi la quarta puntata di Golosità Vegane su Radio Capodistria.

In questa puntata parliamo di Crostoli! Che in altre Regioni si chiamano cenci, bugie, chiacchiere, ecc. So che ormai Carnevale è finito, ieri, ma ascoltate lo stesso la ricetta e datemi consigli, ho bisogno del vostro supporto!!!

La ricetta dei crostoli al forno, leggeri, non unti e belli croccanti la trovate qui.



Vi ricordo ogni martedì alle 10.05 Golosità Vegane, collegatevi e poi mandatemi i vostri pareri!!! ^_^



Potete ascoltare Radio Capodistria nei seguenti modi:

Trasmissioni terrestri
Onde Medie  1170 Khz pari a metri 256,4
Modulazione di Frequenza: 97.7 – 103.1 – 103.6 Mhz Stereo RDS
Area servizio: Friuli Venezia Giulia, veneto, Istria, regione dell'alto e medio Adriatico. Durante le ore notturne grazie al fenomeno della propogazione delle onde herziane l'area del servizio si estende alle altre regioni del nord e centro Italia.

Satellite
Se possiedi un'antenna parabolica puntata sul satellite HOTBIRD il transponder è 12303 V sul pid audio 254 (trasmissioni in chiaro)
Area servizio : Europa

Web
Su internet puoi cliccare sulla nostra home page
clicca su »ascolta live«
sulla barra grigia clicca su "Nastavitve"
si apre Menù a discesa.
scegli "Nizka" e poi "Potrdite izbiro".



martedì 12 febbraio 2013

Cuori hot: cupcake e pops

Oggi per la prima volta riesco a pubblicare la stessa ricetta andata in onda su Radio Capodistria nella stessa giornata. Ecco il mio secondo dolce per San Valentino, versione cupcake e versione pop. Ci sono solo due piccole varianti con la radio ricetta: qui ho aggiunto la paprika per rendere piccante il dolce e non ho messo la banana, che non avevo in casa. Comunque questa ricetta è la ricetta perfetta per l’impasto: morbido, umido al punto giusto, resta soffice anche a distanza di un paio di giorni. Non serve neanche mettere dentro la farcia … da provare, credetemi! ^_*

Ingredienti per la base
- 40g di olio evo
- 65g di zucchero di canna integrale muscovado o dulcita
- 75g di farina semi integrale (tipo 2)
- 15g di fecola di patate o amido di mais
- 10g di cacao amaro in polvere
- 5/6g di lievito
- noce moscata
- cannella
- un pizzico di sale
- 2g di paprika
- latte di soia o altro vegetale

Ingredienti per la decorazione
- panna vegetale soiatoo
- amarene
- cioccolato fondente
Mettete tutti gli ingredienti, tranne il latte vegetale, dentro una ciotola. Ora aggiungete lentamente del latte vegetale, sempre mescolando per evitare i grumi, fino ad ottenere una pastella densa e liscia.
Se avete delle formine per cupcake a forma di cuore potete usare quelle, oppure delle formine tonde, oppure versare tutto il contenuto in una teglia, altezza almeno 2 cm, per creare poi dei cuori con la formina.
Mettete in forno già caldo a 180° per 14-17 minuti. Il tempo dipende sempre dal forno, dalla grandezza delle formine e da quanto impasto avete messo. Per questo è necessario fare sempre la prova stecchino prima di sfornarli.
Per i cupcake potete fare un buco nel centro, inserire un’amarena, e, usando la sac a poche, coprire tutto con della panna vegetale mescolata con il succo delle amarene, che dona un bel colore rosato.
Per i pops usate la formina a cuore per tagliare il pan di spagna, bucateli di lato per inserire l’amarena (io ho usato un cavatorsoli), se poi volete potete ricoprire il tutto con del cioccolato fondente fatto sciogliere a bagnomaria.
Attenti che il sapore del piccante arriva dopo ... very hot! ^_^


lunedì 11 febbraio 2013

Risotto ai carciofi

Nicole organizza un contest dove bisogna fare una foto alla propria dispensa con i cereali e poi descriverne uno in una ricetta.
Così ecco che mi metto a curiosare nella mia dispensa multistrato: davanti le cose che più spesso, dietro quelle che uso meno. Controllo, faccio pulizia, trovo il miglio con le farfalline (e ciao Salutiamoci di gennaio) e … mi rendo conto che ho una dispensa esagerata, esagerata veramente! Guardate qua (e si vedono solo le cose del secondo strato):
  • riso normale, riso per sushi, riso basmati, riso integrale, riso venere, riso rosso integrale, riso bicolor, conchiglie di riso nero, gnocchi di riso, spaghettini di riso, sfoglie di riso per involtini;
  • kamut in chicchi, farro perlato;
  • spaghetti di kamut integrale, pasta fatta a foglie tricolore, penne integrali, fusilli di grano duro;
  • farina di riso, farina di mais, farina di soia, farina di ceci, farina di farro integrale, farina semi integrale, farina del Faraone, farina di semola;
  • soia gialla, soia nera, lenticchie, lenticchie di montagna, lenticchie rosa, fave, fagioli cannellini, fagioli neri, fagioli rossi, ceci;
  • in scatola per ogni evenienza pelati, salsa di pomodoro, fagioli, ceci, piselli e mais;
  • germogli di soia, di ravanello e alfa alfa;
  • alga spirulina, alga combu, alga nori;
  • funghi secchi, soia disidratata, preparato per seitan;
  • lievito alimentare in scaglie, germe di grano, lecitina di soia, pane grattugiato, nigari, miso.

E quella di semi e dolci meglio che non ve la faccio vedere ...
Neanche pensassi di morir di fame a breve o di dovermi chiudere in casa per un pericolo nucleare! Deciso: per un po’ non compro più legumi o cereali e cerco di finire quello che ho già. Anche perché hanno mangiato più gli uccellini (i miei regali di alimenti pieni di farfalline) di me. E questo non va bene! Devo eliminare questo comportamento dannoso di riempire la dispensa a traboccare. Devo fare un po’ di pulizia anche qui!

Ingredienti per 2 persone
- 150g di riso integrale (regalatomi dalla cara Claudia)
- 2 carciofi
- 1 scalogno
- olio evo
- sale affumicato
- un pizzico di liquirizia purissima
- 1C di miso o brodo vegetale

Tritate lo scalogno e mettetelo in un tegame (io ne ho usato uno in ceramica) con dell’olio evo e fate imbiondire. Versate quindi il riso sciacquato sotto l’acqua e fate tostare per un paio di minuti. Aggiungete del brodo vegetale o dell’acqua e cucinate, aggiungendone quando si asciuga, per una quarantina di minuti.

Dopo 30 minuti dall’inizio della cottura aggiungete i carciofi tagliati a listarelle sottili.

Dopo altri 5 minuti aggiungete il miso ed un pizzichino di liquirizia purissima polverizzata.

A fine cottura aggiungete del sale affumicato (ne basta poco sia perché c’è il miso, che è sapido, sia perché basta dare un tocco), mescolate bene, impiattate e servite.

Volete partecipare al concorso? Dai dai che è per una buona causa!!! ^_^


domenica 10 febbraio 2013

Le Golosità Vegane - Conferenza LAV

Martedì 29 gennaio ho tenuto un incontro sulla scelta di vita vegana organizzato dalla LAV di Trieste.
L’incontro verteva sugli aspetti ecologici, sociali, economici, salutistici e soprattutto etici della scelta vegana. Ho terminato descrivendo alcuni piatti e spiegando alcune ricette per sostituire gli alimenti più crudeli utilizzati in cucina.
Prendendo spunto dall’evento già organizzato per Greenpeace, ho ampliato e riadattato le slide e gli argomenti ed ho conversato coinvolgendo anche il pubblico in un incontro cominciato alle 20.00 e terminato oltre le 23.30. la maggior parte delle persone sono rimaste fino alla fine, alcuni sono andati via prima, chi per impegni presi, chi per protesta verso il mio “estremismo” a non mangiare le uova.
Molti sono rimasti soddisfatti per la “completezza delle informazioni” (ma quanto c’è da dire ancora …), alcuni sono rimasti delusi perché si aspettavano molte più ricette. A queste persone non posso far altro che chiedere di passare dal mio blog a leggere direttamente da qui le ricette, oppure ascoltare le ricette su Radio Capodistria, oppure contattarmi via telefono o via mail per chiedermi qualunque informazione serva.
Ringrazio tantissimo tutto il Direttivo ed i volontari della LAV per tutto il lavoro che fanno a difesa dei nostri amici animali non umani, per aver creduto in me per affidarmi questo incarico di divulgazione, per avermi supportato ed aiutato in tutto e per aver diffuso in maniera esemplare l’evento e l’importanza di un cambiamento etico, preparando dei manifesti bellissimi e pubblicizzando l’evento in modo capillare.
Un grazie va anche a tutti i partecipanti, a chi è rimasto fino alla fine, a chi se n’è dovuto andare via prima, a chi ha contribuito attivamente, a chi invece ha ascoltato in silenzio, a chi si è messo in discussione venendo ad ascoltare e a chi ha contestato il mio operato.
Un grazie immenso a Pat per le belle foto che vedete in questo articolo (potete scoprire al sua creatività nel blog che dedica a Nano Amelio e alle informazioni sugli appuntamenti del territorio locale sul blog Infopat), un grazie ai giornalisti ed operatori del quotidiano Il Piccolo (anche se ci sono ancora alcune cose da "chiarire" su cosa vuol dire essere vegani han dedicato ben quattro colonne ad un argomento di certo non facile da trattare),

del portale di informazione Trieste All News,
del Radio Giornale Regionale di Rai Radio1 (di cui non ho la registrazione, spero di potermela far dare ...) e della trasmissione Buongiorno Regione di Rai3, che trovate al minuto 19.10 cliccando qui.
Un grazie speciale va a Cinzia, che, come tante altre persone amorevoli, ha preso con se una cucciola di 2 anni di Greenhill, la cui presenza mi ha emozionato non poco,
e a tutti i pelosetti presenti.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...