lunedì 12 agosto 2013

Semifreddo allo yogurt

Con il caldo che ha fatto nelle settimane passate non vedevo l’ora di preparare un dolce fresco e non cucinato. Così ho preso la palla al balzo proprio per il veg-incontro d’estate ed ho preparato questo semifreddo morbido e gustoso. È stato un esperimento e sono proprio soddisfatta! Per quanto riguarda i colori … notate che rosa? ^_^

Ingredienti
- 330g di vegrino (peso dello yogurt già colato)
- ciliegie sciroppate
- amarene
- 670g di yogurt autoprodotto
- 6g di agar agar
- sciroppo d’agave o malto

Preparate il vegrino solo colando lo yogurt per due giorni, lo dividete in tre parti, una da 170g e due parti da 80g. Nelle due parti piccole aggiungete delle ciliegie sciroppate frullate finemente che danno il colore rosa in una e nell’altra aggiungete delle amarene frullate. Nel terzo composto aggiungete del dolcificante a piacere.

Nel frattempo fate sciogliere in mezzo bicchiere d’acqua l’agar agar e la versate dentro lo yogurt appena fatto quindi caldo, in modo da mantenere ancora per un po’ la temperatura calda dell’alga ed evitare che si solidifichi subito. Frullate per bene quindi aggiungetene metà nel composto bianco e l’altra metà la distribuite equamente nei due composti rosa e amarena. Frullate bene in modo che i composti siano omogenei e si gonfino un pochino prendendo aria (si notano le bollicine).
Ora cercate di comporre il semifreddo più velocemente possibile: mettete metà del composto bianco sul fondo di una tortiera con il bordo apribile oppure, come ho fatto io per portarla in giro, sopra un vassoio con una tortiera apribile senza il fondo ma ben fissata con del nastro adesivo. Quindi versate i composti colorati ed il restante di quello bianco a cucchiaiate a formare delle macchie a vostro estro, così come vi vengono. Io poi ho passato uno stuzzicadenti (va bene anche il manico di una posata) in mezzo alle cucchiaiate di composto in modo da trascinarne una parte. In centro ho versato delle cucchiaiate una sopra l’altra alternando i colori a fare dei cerchi concentrici ma dalla sezione non si nota moltissimo.

Mettete in frigo e tenete diverse ore (io tutta la notte), si compatterà e potrete mangiarlo tagliandolo a fette! ^_^




6 commenti:

  1. Mi ero riproposta di passare a leggere bene questa ricetta che avevo sbirciato nel pomeriggio. Bella e fresca! Una domanda: io preparo lo yogurt col metodo veloce nella pentola con l'acqua calda, secondo te dovrei riscaldarlo un po' per fare la ricetta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Metodo veloce? Mi incuriosisci molto! Per far amalgamare bene l'agar è meglio se è almeno tiepido, altrimenti appena sente il freddo l'alga si solidifica. Fammi sapere se la fai! Va bene anche solo con lo yogurt e senza vegrino ma quest'ultimo da corpo e per me è importantissimo! ^_^

      Elimina
  2. wow, che meraviglia di dolce!!

    RispondiElimina
  3. Che bontà dolce e fresca! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! In effetti è stato ben apprezzato in quella giornata caldissima! ^_*

      Elimina

La tua opinione è importante per me ed i tuoi commenti mi aiutano a migliorare, grazie per il tempo che mi dedichi.
Se commenti con Anonimo è gradito il nome, mi piace sapere con chi parlo! ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...