venerdì 3 febbraio 2012

Veghella Noir

Nel mio ricettario virtuale non poteva mancare un must: crema di nocciole (nut) versione vegan.
Io, come tanti al mondo, andavo matta per questa delizia da vegetariana, poi l’ho esclusa per via del latte e poi ho scoperto che avrei dovuto eliminarla prima!
(se volete informarvi, in rete trovate tante info)
Spalmata sul pane, sopra qualche dolce, magari in una crostata o in uno strudel e perché no? Nel gelato … ma quanti modi conosciamo per sbafarci questa delizia? E quanti altri possiamo inventarne? ^_^
Così eccomi qui a proporvi la versione supercioccolatosa della crema di nocciole e cioccolato!

Ingredienti per un bicchiere
- 100g di nocciole tostate e pelate
- 60g di cioccolato fondente
- 60ml di latte di soia
- 30g di zucchero di canna
- 5g di burro di soia

Frullate le nocciole fino a formare una crema. Attenzione! Se non frullate bene il risultato finale sarà sabbioso e non sarà più modificabile.
Ora aggiungete il cioccolato fondente, non serve scaldarlo, frullate tutto insieme fino ad ottenere un composto morbido e compatto.
A parte sciogliete il burro, aggiungete il latte e lo zucchero e scaldate leggermente per far sciogliere anche lo zucchero (deve restare tiepido).
Ora aggiungete il latte al composto e frullate ancora.
Mettete nel vasetto, nel bicchiere o nel contenitore scelto e … cominciate a spalmare!!! 
Ci sono tante ricette in giro nel web ed io ne ho provate tante. Ecco le mie considerazioni:
  • Legumi vari: ho scartato per mio gusto tutte le ricette che invitano a mettere dentro i fagioli cannellini (o altri legumi) lessati, potete usarli per dare corpo al composto.
  • Grassi: potete usare sia l’olio sia il burro di soia, io preferisco il secondo perché ha una consistenza più cremosa (e ne metto meno in proporzione). Ne va poco perché le nocciole sono già grasse.
  • Latte: io uso quello di soia ma va benissimo anche quello di riso, di mandorle, ecc., ovviamente modificando la quantità di zucchero visto che ogni tipo di latte ha una dolcezza diversa. Va aggiunto sempre un goccio, anche se questa ricetta ne prevede proprio pochissimo perché questa è extradark, devo avvisarvi, è molto cioccolatosa!!! Il latte è fondamentale per non far indurire troppo il composto. Ovviamente si può rendere più morbida (anche al gusto) aggiungendo altro latte (potete arrivare a versarne fino a 100ml o anche più). Se il giorno dopo la trovate un po’ indurita, aggiungete un po’ di latte così torna ad essere più morbida al cucchiaio.
  • Zucchero: si possono usare tutti i dolcificanti, a seconda dei gusti e delle preferenze, ovviamente provate ed assaggiate, ma non esagerate con gli zuccheri! Questa versione non è dolcissima.
  • Cioccolato: mettetene di buono … o avete voglia di spalmare un cioccolato scadente?

14 commenti:

  1. Questo sito è davvero uno scrigno di golosità, non c'è una sola ricetta che non mi attiri, complimenti! Peccato che sei lontana, sennò mi autoinviterei spesso a cena da te :-))

    RispondiElimina
  2. Yari ma grazie!!!
    Sei veramente tanto carino, grazie!!!
    Dai, quando capiti di qui sei invitato a cena! ^_^

    RispondiElimina
  3. wow che bella ( e sicuramente buona) ricettina!mooolto invitante!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chandana, grazie mille e benvenuta! ^_^

      Elimina
  4. buonissima ricetta, ma per quanto si può conservare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti Anonimo, non so darti una risposta, in casa mia una vaschetta dura poco, al massimo l'ho tenuta un mese. Ovviamente con il tempo si indurisce e d'estate invece resta molto morbida.

      Elimina
    2. grazie! anche io penso che durerà poco....

      Elimina
  5. Che meraviglia!!! :) Ho appena provato a fare quella con i canellini ma è un po' troppo grumosa! :( Inoltre tenendola in frigo diventa dura e difficilmente spalmabile.. La tua quanto dura? E come si conserva?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cla! Questa versione è più fondente quindi si indurisce più facilmente. Dura parecchio, anche se a casa mia certe cose vengono spazzolate abbastanza velocemente. ^_^
      D'inverno la tengo nella credenza, d'estate non la faccio molto spesso, nel caso resta morbida da spalmare. Se ti si indurisce mescolala con un goccino di latte vegetale.
      Per evitare i grumi, in tutti i casi, anche in questa versione, vanno frullati molto finemente gli ingredienti principali.
      Spero di averti risposto ^_^

      Elimina
    2. Sìsì grazie mille! =) Proverò sicuramente e poi ti faccio sapere! ;)

      Elimina
  6. Ciao!! Grazie per le tue splendide ricette, pcoc a poco le sto provando, sono in transizionedal vegetarianismo al vegan, non ho avuto la pazienza di avere tutti gli ingredienti ed ho fatto la veghella senza il burro di soya, beh, sappiate tutti chew è venuta buonissima lo stesso!!
    Comunque, dove trovo il burro di soya? L'hai fatto tu o lo hai comprato?? Buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà hai fatto bene, ora non lo uso più il burro di soia (contiene olio di palma), o lo autoproduco oppure uso l'olio, e va benissimo così!
      Magari proverò il burrolì, mi sembra si trovi solo su internet.

      Elimina
    2. E grazie mille per i complimenti, sei molto gentile e sono felice della tua "transizione"! ^_*

      Elimina

La tua opinione è importante per me ed i tuoi commenti mi aiutano a migliorare, grazie per il tempo che mi dedichi.
Se commenti con Anonimo è gradito il nome, mi piace sapere con chi parlo! ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...