martedì 24 luglio 2012

Latte di mandorle

autoproduzione, Bevande, crudista, latte di mandorle, malto, mandorle, okara, Preparazioni di base, raw, Raw Food, ricette vegan, Salutiamoci, vaniglia,
E finalmente riesco a postare anch’io questa ricetta!!! D’estate, quando il negozio non tiene più le mandorle sfuse perché irrancidiscono troppo presto, io faccio il loro latte! Ahahahaha

In realtà io faccio la scorta, le tengo in frigo e mi piace molto sgranocchiarle fredde, sembra che abbiano un’altra consistenza … ^_^

Sono tante le ricette che si trovano sui blog, cito l’ultima che ho visto, quella di Ravanello Curioso, anche se io come al solito devo fare di testa mia!

Ingredienti
- 200g di mandorle pelate
- 1lt di acqua

Facilissimo: mettete le mandorle a mollo in un litro d’acqua per tutta la notte (meglio in frigo con questo caldo). Il giorno dopo frullate per bene, quindi passate il tutto attraverso un colino foderato con un telo di cotone. Il liquido che ne esce è il latte di mandorle pronto per essere usato. Potete semplicemente berlo, magari aggiustandolo con malto o aromi tipo vaniglia, oppure usarlo in mille altri modi, compresi quelli salati, magari con delle spezie, dal sale ad altri più particolari.

L’okara che resta nel telo è un residuo che può essere utilizzato per ammorbidire o insaporire torte, impasti, dolci. Oppure per farne un ottimo formaggio che vedrete domani! ^_*
autoproduzione, Bevande, crudista, latte di mandorle, malto, mandorle, okara, Preparazioni di base, raw, Raw Food, ricette vegan, Salutiamoci, vaniglia,
Tutto ciò che è stato fatto è una preparazione RAW ma io ho fatto una prova, perché sono curiosa, ed ho fatto bollire per un paio di minuti il liquido con le mandorle tritate, prima di filtrarle. Volevo vedere cosa ne usciva, ecco qui sotto il risultato, come vedete il colore è cambiato, anche il gusto (si perde molto), mentre l’okara resta uguale. Quindi manteniamo la versione RAW, che mantiene anche tutte le sue proprietà! ^_^
autoproduzione, Bevande, crudista, latte di mandorle, malto, mandorle, okara, Preparazioni di base, raw, Raw Food, ricette vegan, Salutiamoci, vaniglia,

Aggiornamento di aprile 2013: questa ricetta va nella raccolta Salutiamoci, questo mese ospitato da Francesca (I Paciocchi di Francy) con protagoniste le mandorle. ^_^

21 commenti:

  1. Sì assolutamente meglio la versione cruda, cuocerlo senza farci nulla non conta molto!
    Solo che è tanto un litro di acqua per 200 gr di mandorle no? Forse per questo che è così chiaro. Io impiego il doppio di acqua di solito rispetto al peso delle mandorle ma poi ognuno fa come vuole :)
    A me piace moltissimo! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì Cami, crudo forever! ^_^
      Per il colore (ti riferisci alla prima foto, vero? Perchè della seconda il bianco se n'è andato via in cottura) ho visto che in tanti fanno il latte con 200g x litro, altri invece abbondano di mandorle, io ho provato con 200g e non mi dispiace. Poi io non bevo quasi mai il latte nature, lo uso per fare dolci o per altre preparazioni, quindi la tua voce è più autorevole della mia. Grazie! ^_^

      Elimina
  2. grande Ale ... mi piace anche l'approccio sperimentale: "ma io ho fatto una prova, perché sono curiosa, ed ho fatto bollire per un paio di minuti il liquido con le mandorle tritate ... " ;-D ... in effetti perde tantissimo anche il colore! Come concludi giustamente tu, meglio, molto meglio la versione raw. Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!
      Aahhaha già, meglio il RAW, che poi sono tanti gli alimenti che crudi rendono tanto di più ... i crudisti insegnano! ^_^
      Di esperimenti poi ne faccio tanti e alcuni danno risultati catastrofici! Ma almeno mi tolgo la curiosità! ^_*

      Elimina
    2. ehehehh condivido....

      Elimina
  3. Super veloce e super goloso!!!!!!!!! ottimo :-)

    RispondiElimina
  4. ^_^ Ho messo le mandorle a bagno!Domani frullo e speriamo bene!Purtroppo avevo solo 100 gr di mandorle,dici che è meglio mettere meno di 1 litro di acqua? Bella l'idea del formaggio d'okara..prima stavo proprio pensando a come utilizzarla! Ma si può usare anche per fare delle torte salate?Che so,spinaci e okara?Rimane morbida in forno o si secca? Scusa le mille domande ^_^

    RispondiElimina
  5. Sono sempre io,Laura o Lauretta ^_^ Mi stavo anche chiedendo se si potrebbe usare l'okara per fare delle melanzane "alla parmigiana" ???Si scioglie con il calore???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, comincia con il mettere meno acqua (in ogni caso ne andrebbe 500ml). Come avrai visto dai commenti precedenti per avere un buon latte denso è consigliabile metterne anche meno. Camiria mette il doppio di acqua rispetto le mandorle (quindi nel tuo caso ne metterebbe 200ml). Prova con poca acqua, nel caso aumenti.
      L'okara rimane morbida se combinata con gli altri prodotti mentre si secca se la metti in superficie. La puoi mescolare con tutti i prodotti che vuoi, funziona benissimo sia con i salati sia con i dolci!
      Ottimo l'abbinamento con spinaci e con le melanzane, ma non credo si sciolga, sto perfezionando una versione di mozzarella con il latte di mandorla, fila molto bene ma non si compatta ancora, resta un po' liquida, se vuoi puoi provare così. ^_^
      PS: questo è un segreto, eh! ^_*

      Elimina
  6. Grazie per la risposta velocissima!Allora metterò meno acqua sicuramente,la prossima volta comprerò più mandorle :D Perfetto,a me interesserebbe usarla per i ripieni quindi se rimane morbida ben venga!!Allora attendo la tua mozza con latte di mandorla,se fila è un sogno *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di sistemarla il prima possibile, piaceva moltissimo anche a me! ^_^

      Elimina
  7. Ale mi hai convinto, ci voglio provare ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai cara vedi che facile e veloce? ^_^

      Elimina
  8. Ciao, ti ho scoperto ieri Ale. Piacere.
    sono quasi agli inizi e quindi devo imparare mille cose nuove per modificare tutto il bagaglio di conoscenze che ognuno di noi ha vivendo in un mondo onnivoro. mi piace anche il commento che hai fatto circa il formaggio cagliato con le interiora. Esatto hai colto nel segno un vegetariano mangia formaggi ma in realtà se si fermasse a riflettere sul fatto di cosa sia il caglio con cui vinee fatto forse non si dovrebbe includere nell'alimentazione di chi non vuole cibarsi di animali giusto? in ogni caso vivo con onnivori e lascio ad ogni persona la libera scelta. Condivido solo la tua considerazione. ora che ti ho scoperto mi leggo e provo un bel po' di ricettine.ciao, ketty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ketty!
      Benvenuta e complimenti per la tua scelta, il mondo ringrazia! ^_*
      Ti capisco perfettamente, anch'io ho imparato man mano, la mente ha bisogno di adattarsi al cambiamento, ognuno ha i suoi tempi, ognuno ha bisogno delle sue strategie! ^_*
      Rispetto al formaggio il caglio animale non è l'unico aspetto da considerare: la morte dei cuccioli e lo sfruttamento dell'animale sono il problema maggiore.
      Cmq buona navigazione tra le mie ricette, chiama se hai bisogno di me! ^_*

      Elimina
  9. Io le frullo *prima* di metterle in frigo, così rilasciano più roba nell'acqua (mi riferisco alle mandorle tostate però, altrimenti non so, magari quelle fresche germogliano...)
    L'acqua nel frullatore comunque fredda anch'essa.
    Poi le frullo altro pochino quando le caccio dal frigo.

    Quando ho sete ne bevo tanto e freddo con piacere, altrimenti ha più sapore riscaldato temperatura ambiente. Anche più caldo, ma poi potrebbe perdere molte sue proprietà. Credo che sia molto importante anche il sapore dell'acqua a influire su sapore del latte, data la delicatezza del sapore della mandorla. L'ideale un'acqua dal sapore neutro, come sono di solito le acque lisce in bottiglia, anche se non mi fido delle bottiglie di plastica trasportate magari al caldo.
    Però magari una volta ogni tanto quando volete fare bella figura con un ospite o togliervi uno sfizio, potete badare più al sapore che a questo.

    Sbiobs

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sbios, in effetti io faccio un passaggio in più, l'ammollo delle mandorle. Il frigo è per tenerle al fresco e evitare di sciuparle.
      Io non ho mai prestato molta attenzione al sapore dell'acqua nel latte di mandorle, complimenti, che papille gustative!
      Grazie per le dritte! ^_^

      Elimina
  10. Ciao Ale, buonissimo il latte di mandorla, un vero toccasana! Secondo te posso fare lo yogurt con questo latte o altri latti tipo riso o avena? Ho comprato i fermenti. Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io con i fermenti non l'ho fatto ma sono sicura di sì, con latte di avena, latte di riso, sulla mandorle non so dirti ... prova dai e poi mi dici ^_*

      Elimina

La tua opinione è importante per me ed i tuoi commenti mi aiutano a migliorare, grazie per il tempo che mi dedichi.
Se commenti con Anonimo è gradito il nome, mi piace sapere con chi parlo! ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...