giovedì 27 marzo 2014

Spaghettini alle carote di 3 colori

carote, carote gialle, carote viola, cavolo cinese, cipolle, Primi, ricette vegan, riso, salsa soia, shoyu, spaghetti, tamari,
Le ho trovate finalmente! Le ho cercate a lungo e le ho trovate in due negozi della stessa catena, molto vicini ai veg peraltro, uno in Italia ed uno in Slovenia. Hanno dei sapori molto particolari, mi piacciono … fate solo attenzione a quelle viola, macchiano tantissimo! Sia quando le tagliate e pulite, sia quando cucinate, rilasciano molto colore che macchia il resto degli alimenti … e per questo possono essere usate proprio per colorare ^_*

Ingredienti
- spaghettini di riso
- carote arancioni
- carote viola
- carote gialle
- cipolla
- cavolo cinese
- olio evo
- salsa di soia (tamari o shoyu)
carote, carote gialle, carote viola, cavolo cinese, cipolle, Primi, ricette vegan, riso, salsa soia, shoyu, spaghetti, tamari,
Pelate e tagliate a striscioline le carote, fatele andare con un filo d’olio ed un goccio d’acqua in padella (io le ho cucinate insieme e hanno macchiato il cavolo cinese, se volete mantenere i colori originali cucinate le viola su una padella da sole). Quando si sono ammorbidite aggiungete la cipolla tagliata a fette ed il cavolo cinese. Aggiungete un po’ d’acqua per ammorbidire le verdure, verso fine cottura bagnate con la salsa di soia e fatela evaporare. Se volete aggiustate di sale o aggiungete qualche spezia anche se la salsa di soia è già abbastanza sapida.
carote, carote gialle, carote viola, cavolo cinese, cipolle, Primi, ricette vegan, riso, salsa soia, shoyu, spaghetti, tamari,
Lasciate gli spaghettini in acqua bollente per 5 minuti, scolate e versate nella padella, mescolate bene per far insaporire bene gli spaghettini, nel caso aggiungete ancora un filo di salsa di soia e di olio, mescolate bene e servite.
carote, carote gialle, carote viola, cavolo cinese, cipolle, Primi, ricette vegan, riso, salsa soia, shoyu, spaghetti, tamari,


mercoledì 26 marzo 2014

Golosità Vegane e Vitalità su Radio Capodistria – Puntata 61 – Torta Pasqualina

video

Eccovi la ventiquattresima puntata di Golosità Vegane e Vitalità (sessantunesima in tutto), la trasmissione radiofonica su Radio Capodistria rinnovata!

In questa puntata prepariamo un classico per Pasqua: la Torta Pasqualina! Se volete anche metterci dentro un uovo vegano guardate qui. Inoltre parliamo di come evitare le perdite di tempo.

Che ne dite? Vi sono piaciuti i miei consigli?


Dal 1° ottobre è in onda Golosità Vegane e Vitalità
il martedì alle 10.00. Non mancate!!! ^_^


La puntata va in contemporanea su Radio Capodistria e su TeleCapodistria, puoi vederla sul web a questo indirizzo:


Potete ascoltare Radio Capodistria nei seguenti modi:

Trasmissioni terrestri
Onde Medie  1170 Khz pari a metri 256,4
Modulazione di Frequenza: 97.7 – 103.1 – 103.6 Mhz Stereo RDS
Area servizio: Friuli Venezia Giulia, veneto, Istria, regione dell'alto e medio Adriatico. Durante le ore notturne grazie al fenomeno della propogazione delle onde herziane l'area del servizio si estende alle altre regioni del nord e centro Italia.

Satellite
Se possiedi un'antenna parabolica puntata sul satellite HOTBIRD il transponder è 12303 V sul pid audio 254 (trasmissioni in chiaro)
Area servizio : Europa

Web
Su internet puoi cliccare sulla nostra home page
clicca su »ascolta live«
sulla barra grigia clicca su "Nastavitve"
si apre Menù a discesa.
scegli "Nizka" e poi "Potrdite izbiro".

Vuoi una ricetta vegan e dei consigli su come aumentare la vitalità e l'energia? Ascolta questa puntata!

martedì 25 marzo 2014

Un fiore agli spinaci

aglio, cipolle, curcuma, decorativa, focaccia, forno, licoli, lievitati, lievito, lievito alimentare in scaglie, mandorle, Pane Pizza e..., paprika, pizza, poolish, ricette vegan, spinaci, tofu, Torte salate,
Tempo fa Roberta mi manda una foto sulla pagina FB e mi chiede di veganizzarla. Ora, come molte blogger creative, non posso semplicemente veganizzare, devo fare anche di testa mia, rendere personale la ricetta. Così cambio diverse cose ma l’aspetto estetico rimane abbastanza fedele. Bellina vero? Io come al solito uso il licoli, voi potete usare anche il lievito di birra o lievito secco sciolti nell’acqua in quantità proporzionate al tempo che volete aspettare (guardate qui le quantità per il poolish).

Ingredienti per l’impasto

Ingredienti per il ripieno
- spinaci
- cipolla
- tofu
- mandorle
- paprika
- aglio in polvere
- sale
- curcuma
- lievito alimentare in scaglie
- olio evo

Preparate il ripieno lessando gli spinaci direttamente in padella con la cipolla e l’olio, poi frullate insieme agli altri ingredienti.

Preparate l’impasto così come indicato nella ricetta della focaccia, con le pieghe ed il riposo in frigo. Quando il giorno dopo tirate fuori l’impasto e lo fate riprendere a temperatura ambiente, fate un paio di pieghe a fazzoletto e fate lievitare per un paio d’orette. Rimaneggiate, dividete in due l’impasto e stendetelo come per fare la pizza (io mi sono aiutata un po’ con il mattarello, un po’ ho usato le mani). Ora seguite il tutorial qui sotto per farcire il primo strato di “pizza”, mettete sopra l’altra “pizza” e fate le pieghe e i tagli indicati.
Fate riposare per un paio d’orette in modo che raddoppi, quindi cucinate per 30-35 minuti a 180°, magari mettendo un po’ di stagnola sopra per non far scurire troppo il fiore. Fate raffreddare e poi mangiate partendo dai petali magari facendo m’ama non m’ama! :P
aglio, cipolle, curcuma, decorativa, focaccia, forno, licoli, lievitati, lievito, lievito alimentare in scaglie, mandorle, Pane Pizza e..., paprika, pizza, poolish, ricette vegan, spinaci, tofu, Torte salate,

Finalmente partecipo alla bellissima raccolta di ricette integrali di Daria "Integralmente", andate a sbirciare tutte le ricette golose ^_*

Aggiornamento di aprile 2014: questa ricetta va nella raccolta Salutiamoci, questo mese ospitato da Annalisa (Passato tra le mani) con protagonisti i ceci. ^_^

mercoledì 19 marzo 2014

Plumcake alle nocciole con metodo Tan Zhong

Dolci, farina semi integrale, forno, latte di soia, lievitati, lievito, metodo Tan Zhong, milk roux, nocciole, plumcake, ricette vegan, yogurt soia, zucchero dulcita,
Ieri Fiocco è stato male, ero molto preoccupata, mentre aspettavo che il vet mi chiamasse per dirmi com'erano andate le analisi ero a casa con una gran voglia di dolce e come una visione i mini plumcake di Peanut mi hanno tenuto impegnata la mente … li ripropongo subito perché il metodo mi è piaciuto molto, ho cambiato diverse cose ma il risultato è perfetto!

Il legante è il milk roux (fatto con il latte, vegetale, ovviamente) o il water roux (fatto con l’acqua) e può sostituire perfettamente le uova.

Per la cronaca Fiocco sta meglio, è a casa e si sta curando … con un semi-digiuno! Avete mai provato a tenere in semi-digiuno un gatto? Non è facile, ve lo assicuro, soprattutto se state in casa (uscire non vale! ^_^).

Ingredienti per il milk roux
- 8g di farina di tipo 2 (semi-integrale)
- 80g di latte di soia (o altro latte vegetale)

Ingredienti per il dolce
- 200g di farina di tipo 2 (semi-integrale)
- 50g di nocciole
- 10g di lievito per dolci
- 150g di yogurt di soia
- 120g di zucchero dulcita
- 20g di olio di oliva delicato
- 30g di olio di girasole
- pizzico di sale
- 50g di milk roux

Prima preparate il milk roux come per fare la besciamella: mettete la farina in un tegame, aggiungete poco latte alla volta sempre mescolando per evitare i grumi. Mettete sul fuoco e scaldate a fuoco basso mescolando fino a che si forma la simil-besciamella, spegnete e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

Mescolate da una parte tutti gli ingredienti secchi (farina, nocciole tritate anche grossolanamente e lievito) e da un’altra tutti gli altri (yogurt, zucchero, oli, sale e milk roux). Mescolate tutto insieme e versate il composto nella formina da plumcake foderata con carta forno. Cucinate per 30-35 minuti a 180°. Fate sempre la prova stecchino. Io poi l'ho lasciato altri 5 minuti a forno spento ... ma è meglio aprire un po' il forno altrimenti si scurisce come è successo a me.
Dolci, farina semi integrale, forno, latte di soia, lievitati, lievito, metodo Tan Zhong, milk roux, nocciole, plumcake, ricette vegan, yogurt soia, zucchero dulcita,
Con queste dosi ho fatto 2 plumcake da 15 cm più uno mignon di prova.


domenica 16 marzo 2014

Golosità Vegane e Vitalità su Radio Capodistria – Puntata 60 – Graffe

video

Eccovi la ventitreesima puntata di Golosità Vegane e Vitalità (sessantesima in tutto), la trasmissione radiofonica su Radio Capodistria rinnovata!

In questa puntata prepariamo l’ultima ricetta carnevalesca in anteprima (non l’ho pubblicata, quindi la trovi solo ascoltando la puntata)! Inoltre parliamo della lamentela.

Che ne dite? Vi sono piaciuti i miei consigli?


Dal 1° ottobre è in onda Golosità Vegane e Vitalità
il martedì alle 10.00. Non mancate!!! ^_^


La puntata va in contemporanea su Radio Capodistria e su TeleCapodistria, puoi vederla sul web a questo indirizzo:


Potete ascoltare Radio Capodistria nei seguenti modi:

Trasmissioni terrestri
Onde Medie  1170 Khz pari a metri 256,4
Modulazione di Frequenza: 97.7 – 103.1 – 103.6 Mhz Stereo RDS
Area servizio: Friuli Venezia Giulia, veneto, Istria, regione dell'alto e medio Adriatico. Durante le ore notturne grazie al fenomeno della propogazione delle onde herziane l'area del servizio si estende alle altre regioni del nord e centro Italia.

Satellite
Se possiedi un'antenna parabolica puntata sul satellite HOTBIRD il transponder è 12303 V sul pid audio 254 (trasmissioni in chiaro)
Area servizio : Europa

Web
Su internet puoi cliccare sulla nostra home page
clicca su »ascolta live«
sulla barra grigia clicca su "Nastavitve"
si apre Menù a discesa.
scegli "Nizka" e poi "Potrdite izbiro".

Vuoi una ricetta vegan e dei consigli su come aumentare la vitalità e l'energia? Ascolta questa puntata!

venerdì 14 marzo 2014

Broccoli e cavolo cappuccio viola

broccoli, cavolo cappuccio viola, Contorni, gomasio, insalata, lievito alimentare in scaglie, limoni, ricette vegan, vapore,
Un insalata tiepida di broccoli e cavolo cappuccio viola cotti al vapore, conditi con un'emulsione proteica per un contorno ricco di vitamine e minerali. Un altro semplice piatto con questi alberelli meravigliosi. Questa volta ho mescolato due colori molto forti e molto belli: verde e viola. In questo piatto ci stanno benissimo non credete?

Ingredienti
- cavolo cappuccio viola
- broccoli
- olio evo
- lievito alimentare in fiocchi
- limone
broccoli, cavolo cappuccio viola, Contorni, gomasio, insalata, lievito alimentare in scaglie, limoni, ricette vegan, vapore,
Cucinate al vapore i broccoli per 7 minuti, lasciateli croccanti. Se volete un gioco di consistenze lasciate crudo il cavolo altrimenti cucinate al vapore per 4 minuti anche lui, dopo averlo tagliato a fettine sottilissime.

Preparate un’emulsione con il succo di limone, il lievito alimentare in fiocchi e l’olio. Versatela sulle verdure, una spolverata di gomasio ed eccolo pronto da mangiare, un contorno sanissimo, croccante e colorato.
broccoli, cavolo cappuccio viola, Contorni, gomasio, insalata, lievito alimentare in scaglie, limoni, ricette vegan, vapore,



giovedì 13 marzo 2014

Zuppa di cavolo cinese

aglio, alga nori, carote, cavolo cinese, cipolle, Etnico, ricette vegan, salsa soia, shoyu, tamari, zuppa, Zuppe,
L’ho cercato a lungo e finalmente l’ho trovato, non l’avevo mai mangiato (almeno consapevolmente) così l’ho voluto testare in un paio di ricette. Questa nasce pensando alla zuppa di miso, anche se nulla ha della zuppa di miso, anzi è molto italianizzata, con i classici sapori nostri, semplicissima e con il gusto completo del cavolo, molto buona, va giù che è una meraviglia! ^_*

Ingredienti
- cavolo cinese
- carote
- cipolla
- aglio
- olio evo
- salsa tamari o shoyu
- alga nori
- spezie a piacere

Mettete alcuni spicchi di aglio, la cipolla tagliata a fette o a pezzettini e le carote tagliate a julienne in una pentola con un po’ d’olio e fate insaporire bene, quindi aggiungete acqua e l’alga nori e portate a bollore. Nel frattempo pulite il cavolo e tagliatelo a pezzetti, mettetelo in pentola e lasciare sobbollire per una ventina di minuti. Verificate che il cavolo sia cotto, spegnete il fuoco, versate un po’ di salsa di soia, se volete aggiungete le spezie che preferite o aggiustate di sale ed è pronta.

Di recente ho visto che Alice ne ha fatta una simile (di miso bianco), quindi se volete vedere la sua versione andate a visitare il suo blog! ^_^



martedì 11 marzo 2014

Golosità Vegane e Vitalità su Radio Capodistria – Puntata 59 – Mascherine di Carnevale

video

Eccovi la ventiduesima puntata di Golosità Vegane e Vitalità (cinquantanovesima in tutto), la trasmissione radiofonica su Radio Capodistria rinnovata!

In questa puntata prepariamo un’altra ricetta carnevalesca ma, rispetto la scorsa puntata, questa è dolce e … si può indossare! ^_^ Le foto con la ricetta salata le trovi qui! Inoltre parliamo del fattore generosità. ^_*

Che ne dite? Vi sono piaciuti i miei consigli?


Dal 1° ottobre è in onda Golosità Vegane e Vitalità
il martedì alle 10.00. Non mancate!!! ^_^


La puntata va in contemporanea su Radio Capodistria e su TeleCapodistria, puoi vederla sul web a questo indirizzo:


Potete ascoltare Radio Capodistria nei seguenti modi:

Trasmissioni terrestri
Onde Medie  1170 Khz pari a metri 256,4
Modulazione di Frequenza: 97.7 – 103.1 – 103.6 Mhz Stereo RDS
Area servizio: Friuli Venezia Giulia, veneto, Istria, regione dell'alto e medio Adriatico. Durante le ore notturne grazie al fenomeno della propogazione delle onde herziane l'area del servizio si estende alle altre regioni del nord e centro Italia.

Satellite
Se possiedi un'antenna parabolica puntata sul satellite HOTBIRD il transponder è 12303 V sul pid audio 254 (trasmissioni in chiaro)
Area servizio : Europa

Web
Su internet puoi cliccare sulla nostra home page
clicca su »ascolta live«
sulla barra grigia clicca su "Nastavitve"
si apre Menù a discesa.
scegli "Nizka" e poi "Potrdite izbiro".

Vuoi una ricetta vegan e dei consigli su come aumentare la vitalità e l'energia? Ascolta questa puntata!

lunedì 10 marzo 2014

Kefir d’acqua

Bevande, frutta secca, kefir, kefir d'acqua, limoni, ricette vegan, zucchero canna,
Quest’inverno è stato caldo, piovoso e piatto ed io ho tirato fuori dal frigo i granuletti di kefir che aspettavano l’estate per riprendere a lavorare. Così sono tornata a bere questa bevanda, della quale posso dire di essere drogata! È talmente buono che ne berrei di continuo … 

Io i granuletti li ho avuti da Tamara che li ha avuti da (Annalisa correggo: da Elena e Alessandra). Non voglio spiegarvi le sue qualità (innumerevoli) o darvi tutte le indicazioni su come farlo, ci sono tanti siti che lo spiegano molto bene, uno fra questi è il sito ilmiokefir, voglio solo condividere con voi questa mia “ricetta”.

Ingredienti
- 3C di granuli di kefir d’acqua
- 3C di zucchero di canna chiaro
- 3/4 frutti secchi
- ½ limone
- 1,5lt d'acqua

Bevande, frutta secca, kefir, kefir d'acqua, limoni, ricette vegan, zucchero canna,
Per fare un litro e mezzo di bevanda mettete i granuletti con lo zucchero di canna chiaro (ho provato con il dulcita, il muscobado o lo zucchero di canna grezzo integrale ma non se lo mangiava), mezzo limone e della frutta secca. Io ci metto sempre 2 o 3 datteri e poi altra frutta secca, un paio di albicocche secche, un fico secco oppure, come in questo caso, delle ciliegie secche, che hanno colorato la bevanda dandole un colore leggermente rosato. Infine aggiungete un litro e mezzo di acqua.

Io lascio in infusione il tutto in un contenitore con la chiusura ermetica, accostata se lo voglio tenere più di 24 ore, cosa che faccio raramente, altrimenti chiudo bene e tengo fino a 24 ore, così diventa bello frizzante. 

Sembra che da 12 a 24 ore sia lassativa questa bevanda, dalle 48 alle 72 ore sia astringente e intorno alle 36 ore sia neutra. Se però avete della buona flora batterica non capita nulla, io lo tengo sempre meno perché mi piace di più, resta più dolce (più tempo passa e più i nostri granuletti si mangiano lo zucchero e diventa sempre meno dolce).

Bevande, frutta secca, kefir, kefir d'acqua, limoni, ricette vegan, zucchero canna,
Passato il tempo desiderato si spreme la frutta secca ed il limone, si tolgono e si passa attraverso un colino la bevanda. Lasciatela in frigo se non la bevete.

I granuletti vanno sciacquati e ritornano a lavorare, oppure in frigo coperti d'acqua e con un paio di cucchiaini di zucchero la settimana in attesa di lavorare. ^_^
Bevande, frutta secca, kefir, kefir d'acqua, limoni, ricette vegan, zucchero canna,

domenica 9 marzo 2014

7° puntata di VeganWorld su Radio Fragola

Eccoci arrivati alla 7° puntata! Ovviamente si parte con la meravigliosa sigla Serj Tankian - Harakiri (2012)
(Vi consiglio di andare a sentire le canzoni che, oltre che molto belle, hanno dei video esplicativi.)

In questa puntata, per tutti gli amanti di medicina, soprattutto quelli che diventano esperti quando dici loro di essere vegana :P , parliamo di anatomia comparata, indicando le caratteristiche che contraddistinguono carnivori, onnivori, erbivori, frugivori e umani. Guardate e traete voi le dovute conseguenze.
Il brano che ci porta all’intervista nella seconda parte del programma è una simpatica parodia di una notissima canzone di Michael Jackson, Weird Al Yankovic – Fat.

In questa parte della puntata intervistiamo Sara Cargnello, che ha portato il crudismo in Italia, grazie ad il suo blog sul crudismo ( www.crudismo.com/blog/ ), ai diversi libri che ha scritto (che ovviamente sono i libri consigliati della puntata), ai corsi di cucina che ha organizzato, alle conferenze che ha tenuto. Sara ci parla di diversi aspetti del crudismo, della sua scelta, del suo percorso, della gravidanza (Sara è mamma di una bimba … vegana!) degli aspetti benefici sulla salute, dandoci qualche dritta davvero interessante anche su come mangiare crudo in inverno e ci regala una buonissima ricetta, la maionese di avocado.
Dopo questa intervista ci ascoltiamo i The Roots ft. Erykah Badu – You got me.

Altra ricetta crudista, tratta al mio blog, i tartufini con le bacche di goji.
Dopo questa intervista ci ascoltiamo i Rage against the machine – Killing in the name.

"Se tu fossi solo, su un'isola deserta, con solo un maiale, lo mangeresti o ti lasceresti morire di fame?"
Vi è mai capitato di sentirvi fare questa domanda?
"Se tu non fossi solo ma abitassi in un pianeta con altri 7 miliardi di esseri umani, se avessi accesso illimitato a frutta di ogni tipo, verdure, vegetali vari, semi oleosi, fagioli e tanti altri cibi salutari, se sapessi che gli animali soffrono e muoiono di morti orribili in modo che tu possa mangiare le loro carni quando in realtà non ne hai bisogno per sopravvivere, continueresti a mangiarli?
La differenza tra queste due questioni è che il tuo scenario è improbabile e difficilmente diventerà reale, invece il mio è attuale e reale: è una situazione che affronti ogni giorno."
A quale domanda pensi valga la pena rispondere, ora?
Testo preso da FB, foto di Pig Island.Terminiamo la puntata con indicazioni sul bere durante i pasti ed una petizione.
Terminiamo la puntata con indicazioni sul bere durante i pasti ed una petizione.

E vi salutiamo come sempre con la simpatica sigla: OhWhyOhWhyOrg – Why must we eat the animals?

Se volete ascoltarvi tutta la settima puntata la trovate nel canale youtube di VeganWorld di Radio Fragola, dove trovate anche tutte le altre puntate.

Un grazie speciale a Massimo per la sua gentilezza e disponibilità e a tutti voi che ci seguite in diretta e in differita … sperando di poter aiutare a fare informazione! Se avete piacere fatemi sapere che ne pensate e, se volete che si parlasse di qualche argomento in particolare o volte sentire qualche ospite o qualche canzone in particolare fatemelo sapere!

Ringrazio tantissimo Sara per essere stata con noi ed averci illustrato il crudismo e grazie a tutti voi che ci seguite in diretta ed in differita … sperando di poter aiutare a fare informazione! Se avete piacere fatemi sapere che ne pensate e, se volete che si parli di qualche argomento in particolare o volte sentire qualche ospite o qualche canzone in particolare fatemelo sapere!

Se avete ascoltato la trasmissione e volete dei consigli su come diventare vegan chiamatemi o mandatemi una mail!!! Io sono a vostra disposizione!

L’ottava puntata è già andata in onda sabato 22 febbraio, puntata tutta dedicata al mare con un’intensa intervista al Presidente di Sea Shepherd Italia e ricette di mare, presto pubblicherò anche quella, se non l’avete ascoltata in diretta ascoltatela sul canale youtube, è imperdibile, con tante nozioni sconvolgenti sulla salute dei nostri mari e sulla sorte dei nostri amici acquatici.

La prossima puntata non sarà sabato 8 marzo, ci risentiamo sabato 15 marzo, non mancate! ^_*

E venite a cliccare la nostra pagina FB ... aiutateci a diffondere! ^_*


venerdì 7 marzo 2014

Insalata di spinaci e tofu

aglio, avocado, gomasio, insalata, lievito alimentare in scaglie, limoni, paprika, Piatti unici, ricette vegan, semi girasole, spiancina, spinaci, tofu,
Alcuni giorni fa mi sono lanciata in un’impresa … presto ve ne parlerò più approfonditamente, intanto vi posso dire che questo mi ha fatto riscoprire la voglia di mangiare più crudo e molta più verdura a foglia verde. Questa mi arriva anche dall’intervista che ho fatto alla dott.ssa Baroni nella 3° puntata di VeganWorld su Radio Fragola, avete presente quelle cose che si sanno ma che si fanno così una volta ogni tanto? Ecco, un nuovo comportamento positivo che ho trasformato in abitudine è proprio quello di cominciare il pasto con una bella insalata verde. Oggi ve ne propongo una interessante e molto gustosa, più che un inizio di pasto possiamo considerarla un pasto intero, proprio un pasto completo, se ve ne fate una terrina piena come me! ^_*

Ingredienti
- spinacina fresca
- tofu
- semi di girasole
- avocado
- succo di limone
- olio evo
- lievito alimentare in scaglie
- paprika forte
- aglio in polvere
aglio, avocado, gomasio, insalata, lievito alimentare in scaglie, limoni, paprika, Piatti unici, ricette vegan, semi girasole, spiancina, spinaci, tofu,
Tagliate a cubettini il tofu e passatelo in padella con un filo d’olio, paprika e aglio in polvere. Saltate e fate andare fino a formare la crosticina sui lati del tofu e mettete da parte. Tostate leggermente i semi di girasole senza olio, semplicemente così in padella antiaderente, e mettete da parte.

Lavate accuratamente la spinacina e mettetela in una terrina. Tagliate a cubetti l’avocado e mettetelo nella terrina. Aggiungete il tofu ed i semi, spremete il limone, cospargete di lievito alimentare e di gomasio, un cucchiaio d’olio, mescolate e via ecco pronta la nostra insalatona.
aglio, avocado, gomasio, insalata, lievito alimentare in scaglie, limoni, paprika, Piatti unici, ricette vegan, semi girasole, spiancina, spinaci, tofu,
PS: vorrei solo tranquillizzarvi sulle porzioni, quella qui sopra è un piatto, circa ¼ di quello che intendo io per piatto unico, l'ho messa nel piatto solo per fare la foto. ^_*

Aggiornamento di aprile 2014: questa ricetta va nella raccolta Salutiamoci, questo mese ospitato da Annalisa (Passato tra le mani) con protagonisti i ceci. ^_^

lunedì 3 marzo 2014

Maionese di mandorle

latte di mandorle, limoni, maionese, mandorle, Preparazioni di base, raw, Raw Food, ricette vegan,
Eccola qui la maio vegetale senza soia … possiamo anche dire crudista visto che il latte di mandorle è fatto a crudo … se l’olio di girasole è a crudo. Vabbè in ogni caso è buonissima, ve la consiglio al posto di quella di soia.

Ingredienti
- succo di ¼ di limone
- sale a piacere
- 125g di olio di girasole 
- 25g di olio evo

Anche questa ricetta si può fare semplicemente frullando tutti gli ingredienti insieme per diversi secondi (20-30 secondi, a seconda della potenza del vostro frullatore, arrivate anche a 1 minuto se serve). È molto morbida e delicata, perfetta per sostituire quella di soia.
latte di mandorle, limoni, maionese, mandorle, Preparazioni di base, raw, Raw Food, ricette vegan,



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...