mercoledì 19 dicembre 2012

Mozzarella di mandorle

Rieccomi!!! In questi giorni ho prodotto una quantità enorme di biscotti natalizi, di dolci, di pani e di altre goloserie per diverse occasioni. Il tempo è quello che è, così ho dovuto trascurare il blog.

Questa ricetta ce l’ho li da un po’ … almeno rientro con un esperimento ben riuscito! È da un po’ che la testo, diversi gusti, diverse densità, mi piace molto, perché le mandorle ed il loro latte mi piace moltissimo!

Una ricetta soia free, gustosa, versatile, proteica e ricca di nutrienti e neanche tanto calorica! ^_*

Ingredienti base
- amido di mais (o fecola di patate)
- olio evo
- sale
- pepe bianco

Mettete per primo l’amido con l’olio in una casseruola, per fare una specie di roux, che serve per addensare il latte di mandorle e crearne delle mozzarelline. Potete tostarlo un po’ per cucinare la farina anche se è meglio che non scurisca troppo per restare di colore chiaro. Aggiungete lentamente il latte di mandorle, così da non formare grumi, quindi speziate e fate cucinare su fuoco medio, sempre mescolando, per qualche minuto, il tempo che si addensi il composto e per qualche minuto in più, giusto per cucinare la farina.

A questo punto, a seconda della densità della mozzarella e dell’uso che dovete farne, potete usarla subito o aspettare che si raffreddi e metterla in frigo per qualche ora perché si compatti, per esempio dentro un bicchiere o delle formine unte di olio.
Questo è il procedimento base, se volete potete aggiungere altri elementi ma a me piace moltissimo così perché si esalta il sapore del latte di mandorle. Nel caso potete aggiungere altre spezie (aglio in polvere, o altro) oppure anche il lievito alimentare in scaglie (attenzione però che scurisce molto il composto).

Vediamo ora le quantità: per fare le mozzarelline compatte che si tagliano al coltello, che cotte in padella fanno la crosticina fuori e dentro restano morbide, come queste in foto, ci vogliono 15g di amido, 5-7g di olio e 50ml di latte di mandorle. Per fare mozzarelle più grandi aumentate le dosi mantenendo le proporzioni.
(eccola scottata in padella, croccante fuori, morbida dentro, servita con delle cime di rapa e dei crackers integrali)
La prima volta che l’ho fatta ho riportato le stesse quantità della mozzarella di soia (circa 24g di fecola ogni 200ml di latte) e mi è venuta molto liquida, così l’ho messa sopra una pizza, si è scurita e filava un pochino, o forse … ecco, assomigliava di più alle sottilette, le ricordate? Quindi direi che per farla più liquida, anche da usare subito, potete mettere ogni 50ml di latte 8-10g di fecola, stessa quantità di olio.
(sulla pizza, vedete l'effetto sottiletta? La base l'ho comprata ... pessima!)

Ma se non avete del latte di mandorle pronto, come fare? Dovete farvi il litrozzo di latte per due mozzarelline? A parte che la mozza è talmente buona che vi verrà voglia di farne tante, ma il bello del latte di mandorle è che si prepara in 4 e 4 8 e potete farne anche meno di un litro. Io uso 200g di mandorle per litro di latte quindi se devo preparare 2 mozzarelline da 15g l’una mi basta preparare 100ml di latte. Quindi metto a mollo 20g di mandorle con un po’ d’acqua per 12 ore, frullo bene, aggiungo l’acqua che manca per arrivare a 200ml, filtro e mi ritrovo il latte che serve per le mozzarelline ed in più l’okara di mandorle per farmi un buon formaggio, oppure da usare nei dolci o per altre preparazioni.

Allora vi ho convinto? Mozzarelliamo? ^_^


Con questa ricetta concorro al Contest Felici e Curiosi di Ravanello Curioso e Le delizie di Feli con giudice  Marco Bianchi de I Magnifici 20 .



Aggiornamento di aprile 2013: questa ricetta va nella raccolta Salutiamoci, questo mese ospitato da Francesca (I Paciocchi di Francy) con protagoniste le mandorle. ^_^

34 commenti:

  1. Ale, sei un fenomeno!! queste mozzarelline di mandorle mi ispirano tantissimo, sono rapide e con pochi ingredienti, le mie! Mi sembra di capire dalle foto che si fondono e filano, giusto?
    Bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sara!!!
      Se fai una mozza abbastanza liquida fonde e sembra la sottiletta, invece è più compatta non fila ma si ammorbidisce tanto e se la fai ai ferri fuori fa la crosticina croccante e dentro è molto morbida, senza filare ahimè! Ma anche negli sformati da l'idea della mozza perché si ammorbidisce bene!
      Baci!

      Elimina
  2. Grazie Ale, è sicuramente uno degli esperimenti che farò durante le vacanze...uno dei primi! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Cesca!
      Poi fammi sapere se ti piaciuta! ^_^

      Elimina
  3. Decisamente originale :) avevo anch'io qualcosa in mente ma non con le mandorle perché adriano non le gradisce. :)
    Comunque deve essere deliziosa sia fusa che con la crosticina ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cami! Ricordi la mozza che avevo provato e stavo testando? Era questa! ^_^
      Che peccato che Adriano non le gradisce, io ho scoperto che vengono molto più buone di quelle di soia. Ma sono sicura che verranno buone anche con altri latti! ^_^

      Elimina
  4. Interessanti proprio queste mozzarelline di mandorle... le segno fra le cose da provare...

    RispondiElimina
  5. sìììììì mozzarelliamo!!! ho giusto un sacchetto di mandorle pronto!

    RispondiElimina
  6. Sei bravissima e hai davvero buonissime idee!
    Questa la devo provare assolutamente! Ciao :-)

    RispondiElimina
  7. Ciao, quasi quasi ci provo...
    Colgo l'occasione per augurati Buon Natale!

    RispondiElimina
  8. Avevo provato a fare la tua scamorza di mandorle (con la farina di riso, quindi gluten free) ed era venuta stratosferica!!!! E ora hai postato questa meravigliosa mozzarella....non vedo l'ora di farla!
    Finalmente ho trovato le ricette perfette per le mie voglie formaggiose....sei un genio :)

    RispondiElimina
  9. Che idea fantastica! e come ti sono venute bene! se in 4 e 4 8 si fanno devo provarci assolutamente! :) Bravissima!

    RispondiElimina
  10. Daria: grazie! Fammi sapere! ^_^

    Elisabetta: daaaaaaaaaaaaaai!!! Poi dimmi se ti sono piaciute!

    Crisferra: che gentile, grazie! ^_^

    Vittoria: prova dai! Grazie, tanti auguri anche a te! ^_^

    Astrid: grazie, troppo buona! ^_^ Sono felice ti sia piaciuta la scamorza, se l'hai fatta di mandorle anche la mozza ti piacerà, vedrai!

    Letissia: grazieeeeeeeee! 4 e 4 8, sì!!! Sono superfacili e veloci! ^_^

    RispondiElimina
  11. Geniale!La farò sicuramente nei prossimi giorni! ;-)

    RispondiElimina
  12. Bellissime!!!!!!!!!! gustosa la versione alla mandorla, una super mozzarella :-)

    RispondiElimina
  13. che ricetta particolare, mai provata, buon Natale, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  14. Raffy: grazie!!! Falla è molto buona! ^_^

    Feli: ma grazie cara! Con il latte di mandorle a me piace anche di più! ^_^

    Silvia: Grazie cara! Tantissimi auguri anche a te! ^_^

    RispondiElimina
  15. Pazzesco!!!Questa ricetta è invitantissima: devo provarla assolutamente!!!
    Sono Silvia e ti ho appena scoperta: ti linko subito nel mio blog di cucina magica!!!
    Grazie d'aver condiviso!
    Un abbraccio!
    Buon 2013!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, grazie a te! ^_^
      Molto bello anche il tuo blog! ^_^
      Buon anno a te!

      Elimina
  16. bella e versatile in cucina :-) sembra molto buona :-) complimeti. ciao, a presto

    Federica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica, molto versatile, si adatta a tante preparazioni diverse! ^_^

      Elimina
  17. Ciao Ale, oggi fatto un dolce con il latte di mandorla.... domani ti lascio il link..ehehee!! proverò a fare la mozzarella!!! ma fila!!??? mangiare la pizza senza formaggio... è buona anche senza, forse e anche leggera devo dire... ma se qualcosa fila... in ricordo della mozzarella.. sarebbe meglio ce qualcosa filasse!!! eheeee
    Ciao Dany :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dany! §Ho visto che hai mandato il dolcetto, ora vado a vederlo!
      La pizza senza formaggio è strana, magari perché non ci siamo abituati, con il tempo passa anche la voglia! ^_*

      Elimina
  18. ma è una cosa meravigliosa!! voglio assolutamente provarla!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia! Fammi sapere che ne pensi! ^_^

      Elimina
  19. Posso con tutta onestà affermare che sei una grande.
    Chissà se mai avrò palle e forza per tentare di farle..
    Grazie comunque delle spiegazioni accurate e simpaticissime che invitano a mettersi alla prova.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per i complimenti! Poi alla fine se anche non ti viene bene non fa nulla, anche se penso che ti piacerà, sarà che a me fa impazzire! ^_^

      Elimina
  20. ma che bella! io l'ho fatta: la prima mi è venuta un pò liquida, ma ho spruzzato del limone, girato un pò e mi è venuto un simil-stracchino!!!! bellissimo da mettere nelle piadine. la seconda mi è venuta più compatta, ora è nel frigo e la userò stasera, vorrei farla alla piastra. Nella seconda ho aggiunto un pò di tapioca, dicono (letto su blog vegani) che poi quando si scioglie tende a filare...Ma non so. Comunque per ora mi sono spazzolata il mio veg-stracchino buonissimo e davvero delizioso in una piadina di avena e grano saraceno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maddalena, grazie per l'idea!!! In effetti come quello con il latte di soia anche quello con il latte di mandorle dev'essere buono. Lo proverò quanto prima! ^_^

      PS: e quella compatta com'era?

      Elimina
  21. ciao volevo chiederti se viene anche sostituendo il latte di mandorle con quello di avena.
    grazie

    RispondiElimina
  22. ciao volevo chiederti se viene anche sostituendo il latte di mandorle con quello di avena.
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo (nome?), direi di sì, non c'ho provato ma credo che con questi ingredienti venga con tutti i tipi di latte vegetale.

      Elimina
  23. ciao il mio primo esperimento, con un'altra ricetta, è stato veramente un flop.
    Ma io stasera ci provo e poi ti faccio sapere
    Grazie
    Marina

    RispondiElimina

La tua opinione è importante per me ed i tuoi commenti mi aiutano a migliorare, grazie per il tempo che mi dedichi.
Se commenti con Anonimo è gradito il nome, mi piace sapere con chi parlo! ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...