mercoledì 23 gennaio 2013

Crêpes al tartufo

Avevo finito il pane e mi è presa una voglia irrefrenabile di spalmare della crema di tofu … nulla su cui spalmare … che fare? Idea! Un paio di crêpe al volo per spalmarci sopra il simil formaggio. E da qui è partita la due giorni a crêpe! Sì perché quando mi fisso mangio quella cosa fino a stufarmi! A dire il vero delle crêpe non mi stanco mai ma poi mi prende la passione per qualcos’altro e così possono passare mesi e mesi prima di rifarle. Comunque ecco qui un pranzetto fatto a base di crêpe sofficissime! A Natale zii e cugini mi hanno regalato due tartufi raccolti da un altro cugino … io adoro i tartufi!!! Come farli? Sembra vadano bene con le uova e i formaggi … quindi ecco l’idea: crêpe (buonissime anche senza uova) e crema di tofu formaggiata … le foto le vedete, che ve lo dico a fare?

Ingredienti per 3 crêpes
- 50g di farina semi integrale
- 120ml di latte di soia
- sale
- bicarbonato
- curcuma
- olio evo

Ingredienti per il ripieno
- panna di soia
- lievito alimentare in scaglie
- sale
- pepe bianco
- aglio in polvere
- 1 tartufo
- olio di semi

Se potete, preparate il tartufo il giorno prima: pulitelo per bene con uno spazzolino poi tagliatelo a fette piuttosto grosse (per gustare al meglio il tartufo nero bisogna tagliare delle fette grosse per gustarne la croccantezza, parola di Fiammetta Fadda), copritele con un po’ d’olio per aromatizzarlo e lasciatelo così fino al giorno dopo.
Preparate per prima la pastella con farina, un pizzico di sale, un pizzico di bicarbonato (che diventano più soffici), un pizzico di curcuma (per dare il colore giallo) ed aggiungete lentamente il latte di soia mescolando con la forchetta per non formare grumi. Lasciate riposare la pastella.

Intanto frullate per bene il tofu con la panna, il lievito alimentare e le spezie.
Oliate leggermente una padella e scaldatela bene. Versate un terzo della pastella e cucinate su entrambi i lati. Ripetete per le altre 2 crêpes.
Ora spalmate la crema al tofu su mezza crêpe, piegatela a metà e poi ancora a metà. Preparate anche le altre due, mettetele tutte e 3 su una teglia da forno, spennelatele con l'olio del tartufo, cospargetele di grana vegan e del tartufo a fette, finite versando l’olio rimanente sopra le 3 crêpes. Passatele sotto il grill per qualche minuto, fino a che vedete che si forma un sughetto goloso e croccante.
Quanto adoro le crêpes … non servono più le uova, né il latte, né il formaggio … queste sono stratosferiche e, soprattutto, etiche!!! Scusate ma quando ce vò ce vò! ^_^

Con questa ricetta voglio partecipare a Namasté, la raccolta di Annalisa in occasione della Settimana dell'abolizione della carne che va dal 19 al 26 gennaio. Sensibilizzare le persone ad un consumo consapevole ed etico, eliminando la sofferenza di altri esseri senzienti e sensibili quanto noi è il minimo che io possa fare. Questa raccolta vuol dimostrare a tutti che mangiare senza prodotti animali non solo è possibile ma è anche sano e gustoso! Per questo passa a veg! Un grazie di cuore! 


12 commenti:

  1. Mammamia... io adoro il tartufo!! Devo provare queste crepes ASSOLUTAMENTE!!

    alessia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco perfettamente ... piace moltissimo anche a me! ^_*
      Grazie Alessia!

      Elimina
  2. Grazie signore grazie, grazie signore grazie, grazie signore grazie graziiiiieeeeee :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahahahahhahahahahahahhahahahaha!!!!

      Elimina
  3. Buonissime! ...e che bello ricevere doni mangerecci ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Letissia! Quest'anno è andata bene con i regali: quasi tutti mangerecci per mia grandissima gioia! ^_^

      Elimina
  4. Che meraviglia, Ale! Grazie infinite della condivisione! Se ti va magari sottolinea che era un dono 'umano', chi pratica la raccolta dei tartufi con i cani li tratta in modo abominevole :-/ E infatti i tartufi in commercio non sono certi veggie :-/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Annalisa!!! ^_^
      Cosa intendi per dono umano?
      Questo tartufo è affidabile perché coltivato da mio cugino veterinario nel suo terreno e manda la sua cagnolona (che tratta come una figlia) a cercarli ...
      Condivido con te che molti cercatori di tartufi trattano male i loro cani, questo per fortuna non capita a tutti ... forse bisognerebbe valutare caso per caso, no?
      Cmq solo quello acquistato in vasetto già lavorato non hai la certezza da dove arrivi e l'olio al tartufo se c'è la dicitura tra gli ingredienti "aroma di tartufo" allora è creato in laboratorio, per i tartufi acquistati direttamente da chi li raccoglie, se conosci chi li ha raccolti e sai come si comporta con i suoi cani, per me è accettabile il tartufo. Che poi questi casi siano sporadici concordo con te ... in effetti mi capita di mangiare il tartufo una o due volte l'anno ... in tal caso ecco qui un'idea per cucinarli!

      Elimina
  5. Ma che chiccheria queste crepes al tartufo! degne di un ristorante di alta cucina! mi piacciono tantissimo!:) bacio

    RispondiElimina
  6. il tartufo io lo amo e non manco di procacciarmene un poco appena posso....la tua crepes è uno dei diecimila modi in cui potrò gustarlo, ancora :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grassieeee!!! Anch'io lo amo tanto .. .e amo tantissimo le crepes! ^_^

      Elimina

La tua opinione è importante per me ed i tuoi commenti mi aiutano a migliorare, grazie per il tempo che mi dedichi.
Se commenti con Anonimo è gradito il nome, mi piace sapere con chi parlo! ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...